Una Bond girl alla conquista di Milano

La donna fatale di Casino Royale torna in Italia

Se è diventata la quarta Bond girl italiana dagli anni '60 (l'ultima è stata Maria Grazia Cucinotta), Caterina Murino lo deve a Dino Risi. «Mi diede una parte in una fiction, nel 2000», racconta l'attrice cagliaritana che ha recitato con Daniel Craig in Casino Royale, in questi giorni a Milano come testimonial Omega per la riapertura della boutique di via Montenapoleone. «Ero appena uscita dalla scuola di teatro e cinema della De Sapio, non avevo ancora fatto nulla e non passavo un provino». Però per diventare Solange, la mora conturbante che conquista 007 in Casino Royale, ha dovuto prima passare dalla Francia, dove ha interpretato quattro film di successo in tre anni. Quest'anno ne farà altrettanti: «Sarò la protagonista in Santa Margherita da Cortona di Salizzato e in Made in Italy del francese Giusti, poi farò altri due film italiani e sarò in teatro a Milano con l'atto unico Saluti da Berta di Tennessee Williams».
Ne ha fatta di strada la Murino da quando affiancava Gerry Scotti in Passaparola. Ex letterina, ex aspirante Miss Italia ed ex modella, dopo tanta tv, cinema e teatro oggi - a quasi 30 anni - è una diva in ascesa. È lei a raccontarci come ha fatto a diventare una Bond girl. (...)