Il bond rilancia Generali in Borsa

Generali torna a salire in Piazza Affari che accoglie con favore il collocamento dei bond da 2 miliardi a servizio dell’acquisto di Toro. La scommessa è sulle prossime mosse del Leone dove proseguono i lavori per il rinnovo del cda ad aprile. Malgrado un listino piatto, Generali ha guadagnato l’1,19% a 33,27 euro, trascinando la controllata Alleanza (più 1,1% a 10,19 euro) e Banca Generali (più 4,82% a 11,97 euro). Se lo strappo di quest’ultima è collegato ai recenti incontri con gli investitori, sulla capogruppo influisce il prestito ibrido da 2 miliardi che non incide sulla leva finanziaria ed evita effetti del rating. Da qui la prospettiva per la Borsa che il gruppo decida di utilizzare le risorse per riavviare il piano di riacquisto di azioni proprie o a vantaggio di Alleanza.