Bondi: "D'Alema e Veltroni aiutino i riformisti o sarà crisi"

Roma - «D'Alema e Veltroni facciano sentire forte la loro voce» altrimenti ci sarà «una crisi profonda della sinistra riformista» e «il fallimento del partito democratico». A lanciare l'allarme sulla questione della sinistra riformista sempre più in crisi, è il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi.
«Ci sono due questioni politiche - dice Bondi - che non riguardano solo la sinistra, ma anche noi di Forza Italia e l'intero sistema politico italiano. La prima riguarda l'assenza denunciata da Nicola Rossi di una sinistra riformista in Italia, che il governo Prodi ha ulteriormente aggravato, e la seconda riguarda l'incertezza sul futuro del nascente partito democratico». «Due questioni legate a due nomi: quello di D'Alema e quello di Veltroni. Se questi due uomini politici - afferma
Bondi - non faranno sentire presto la loro voce, in maniera forte
e chiara, il rischio è di una crisi profonda della sinistra
riformista e del fallimento del progetto del partito democratico,
con riflessi inevitabili anche sul nostro versante politico e
sulle scelte che Forza Italia asssumerà. È il momento delle
scelte politiche chiare e coraggiose, per tutti».