Bondi racconta il genio delle donne

Dopo anni di lotte politiche e sociali, fra le donne e il potere continua a esserci un solco invalicabile. Eppure, sostiene Sandro Bondi che al Meeting presenta il suo libro «La civiltà del potere. Politica e potere al femminile», proprio da loro può venire una vera rivoluzione. «È la donna che può salvare il mondo moderno da tutte le sue degenerazioni ideologiche. Il pensiero femminile, infatti, ha sempre affermato il bene del presente rispetto a un condizionato futuro, coltivato l’affettività intelligente piuttosto che la fredda razionalità, la vita piuttosto che le ideologie» fa notare il parlamentare azzurro. Per il coordinatore di Forza Italia, «le ideologie hanno totalmente censurato una verità luminosa e necessaria: non il potere, ma solo l’amore redime. E il potere non sostanziato dall’amore diventa inesorabilmente l’anticamera dell’inferno storico». È partendo da questo assunto che Bondi racconta il genio di una serie di personaggi femminili capaci di un’intelligenza del cuore, le esperienze vive di molte donne che hanno rappresentato l’antidoto al male delle ideologie.