Bondi come Terminator

Commissariamento. Il ministro dei Beni culturali, Sandro Bondi, ha nominato amministratore unico di Cinecittà Holding il direttore generale per il cinema del dicastero Gaetano Blandini. Scopo del commissario è «razionalizzare le spese e avviare una due diligence sui costi del gruppo in breve periodo». I nove componenti del consiglio di amministrazione nominato dal predecessore di Bondi, Francesco Rutelli, avevano rassegnato le dimissioni a fine maggio. Nonostante le pressioni del Pd per la nomina di un nuovo Cda, il ministro ha tenuto duro e ha avviato un processo di riorganizzazione di tutto il settore cinema (Biennale di Venezia e Csc inclusi).