Boni: «Occupare è reato, controlli nelle zone a rischio»

«Contrariamente a quanto pensa qualcuno l’occupazione abusiva è e deve restare un reato. Giusto che le migliaia di alloggi occupati illegalmente vengano sgomberati nel più breve tempo possibile». Davide Boni plaude alla linea dura dell’Aler, che promette nuovi sgomberi. «È un segnale importante» afferma l’assessore regionale al Territorio che definisce «necessario un monitoraggio costante delle aree più a rischio, evitando che interi quartieri diventino delle vere e proprie zone di frontiera». Chiamata in causa dell’amministrazione comunale che, tra l’altro, avrebbe sfitti qualcosa come 1.300 appartamenti spesso preda appetibile per il racket dell’occupazione abusiva. E grande apprezzamento per l’azione di Aler arriva anche da Mario Scotti, assessore lombardo alla Casa: «Risposta concreta come reclamato dagli inquilini e riprova che le norme regionali ci sono e, quando applicate, funzionano regolarmente».