Bonificati gli edifici bivacco di clandestini

Sono stati bonificati ieri mattina i tre edifici di via dei Laminatoi, in Valpolcevera, occupati da tempo da una piccola colonia di immigrati rumeni. Al momento dell'irruzione delle squadre della Asl 3, supportate da agenti di polizia, non è stato però trovato nessuno. Era stato il sindaco ad emanare un'ordinanza di sgombero per ragioni di igiene e sanità pubblica.
Gli edifici, abbandonati da tempo, sono stati così disinfestati da squadre di tecnici, mentre operai dell'Amiu hanno provveduto a sgomberare rifiuti e suppellettili. Infatti nel corso dei mesi l’area era diventata una specie di discarica dove nessuno provvedeva a mantenere una pur larvata dimensione igienica.
I proprietari degli edifici (Autorità Portuale, società Sviluppo Genova e demanio) sono stati invitati a murare tutti gli ingressi e a far sorvegliare l'area per evitare nuove occupazioni da parte di immigrati. Infatti, con il continuo transito di clandestini in cerca di un tetto, non importa quale sia, il rischio che gli edifici diventino un’altra volta un bivacco è molto più che probabile. Nei giorni scorsi la polizia aveva compiuto un primo controllo, censendo una quarantina di rumeni, dieci dei quali, privi di permessi di soggiorno, erano stati accompagnati alla frontiera.