Bonn: quadri e cimeli d’epoca raccontano Napoleone, il carnefice

L’aspetto meno noto di Napoleone, oltre a quello unanimemente riconosciuto di genio militare, è quello di autore di spaventose carneficine umane. Lo mette in evidenza una grande mostra aperta da ieri (sino al 25 aprile) alla «Bundeskunsthalle» di Bonn. Nel presentare l’avvenimento la curatrice Benedicte Savoy ha messo in evidenza che nel corso delle battaglie napoleoniche hanno perso la vita 5 milioni di soldati. Un’ampia parte della mostra è dedicata alle pitture, poco note, che raccontano i costi umani.