Bonolis anche l'anno prossimo? "Nel 2010 devo tirarmi fuori"

Paolo Bonolis non presenterà il Festival di Sanremo del prossimo anno. Lo ha annunciato lui stesso: &quot;Giocoforza il prossimo anno devo tirarmi fuori&quot;. Polemica con l'Osservatore Romano<br />

San Remo - Paolo Bonolis non presenterà il Festival di Sanremo del prossimo anno. Lo ha annunciato lui stesso nel corso del "question time" in sala stampa all’Ariston: "Giocoforza il prossimo anno devo tirarmi fuori". Ma è un preannunciato addio non polemico, anche se diventa la notizia del giorno da Sanremo quando ancora in casa Rai si sta festeggiando per i risultati eccellenti negli ascolti realizzati anche nella seconda serata, solitamente penalizzante.

Conduttore a progetto
Bonolis ha spiegato infatti che "correttamente un paio di anni fa il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce aveva sostenuto che il Festival ogni anno ha bisogno di un elemento di forte novità. E ritengo che sia giusto che linfa nuova arrivi su questo palcoscenico dell’Ariston, che ha potenzialità enormi e su cui tutti devono impegnarsi". Bonolis ha detto che ancora non sa quello che farà nell’immediato, "vedremo, e comunque poi c’è tempo per cambiare le idee, i fatti accadono come abbiamo visto". Si conferma quindi - almeno per ora - l’intento di Bonolis di lavorare a progetto, come va sostenendo da tempo.

Polemica con l'Osservatore Romano "Ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero, è libero di esprimerlo a favore della vita o della canzone. L’importante è sia che si tratti della vita e sia che si tratti della canzone, si rispetti la decisione degli altri". È la replica secca di Paolo Bonolis alla ’stroncaturà al Festival che gli è arrivata ieri dalle pagine dell’Osservatore Romano. Un giudizio, quello del quotidiano della Santa Sede, che il conduttore della rassegna di Sanremo ha definito "dal tenore abbastanza censorio".