Bonolis e Mammucari alla Champions League, ma della solidarietà

Emiliano Leonardi

Quando la forza di un’unione trova grande credibilità. Stiamo parlando della «Coppa dei Campioni di solidarietà», evento legato alla raccolta fondi utili alla cura dell’adrenoleucodistrofia. L’appuntamento è alle 20 allo stadio Flaminio, impegnate due squadre - quella del Comitato Aurora onlus e una selezione di vip - in una partita di calcio ove confluiranno spaccati di sociale, cultura e spettacolo, con il frutto dei proventi raccolti dalla vendita dei biglietti che sarà devoluto in beneficenza. Per la cronaca, lo show comincerà due ore prima, alle 18, quando scenderanno in campo gruppi di bambini praticanti differenti discipline sportive per fare da cornice alla V edizione di un trofeo presentato alcuni giorni fa in Campidoglio. Paolo Bonolis, Teo Mammucari, Abel Balbo, Eusebio Di Francesco, Maurizio Battista, Luca Zingaretti, Giorgio Borghetti, Max Giusti e Luciano Spalletti sono solo alcuni dei vip che hanno aderito all’iniziativa. Tre giorni più tardi, allo stadio della Farnesina, andrà in scena invece la VI edizione di «Amorvolley», manifestazione organizzata dalla Lazio pallavolo per promuovere il volley nelle scuole elementari e medie inferiori, offrendo al contempo anche un’impronta di iniziativa benefica. E dunque, dopo aver favorito nel corso degli anni l’Agop (l’associazione genitori oncologia pediatrica del Bambin Gesù), l’Anlaids (l’associazione nazionale per la lotta contro l’aids), l’Ail (l’associazione italiana contro le leucemie) e l’Aima (l’associazione italiana malattia di Alzheimer), quest’anno AmorVolley devolverà l’incasso all’Associazione Stella onlus, che si occupa dell’ospitalità di bambini orfani di istituti provenienti da aree depresse di tutto il mondo. L’evento si sviluppa in maniera intrigante, con la presenza in piazza di 3000 ragazzi (ognuno di loro dona un euro) che si sfideranno per due ore dalle 9,30, sui 100 campi di volley allestiti dall’organizzazione. Poi, a mezzogiorno i vip si misureranno nell’immancabile derby Roma-Lazio.