Bonus bebè truffa di 41 immigrati

Truffa allo Stato e false dichiarazioni. Sono le accuse che la Procura di Varese contesta a 41 extracomunitari al termine di una indagine della Digos varesina che avrebbe portato alla luce un giro truffaldino sui «bonus bebè». Da qualche tempo, infatti, girava il pettegolezzo che alcuni extracomunitari ricorrevano a stratagemmi per incassare indebitamente il bonus: secondo i conteggi e le verifiche degli uffici postali di Varese centro e di Malnate su 260 autocertificazioni di neo padri (o madri) presentate, 41 si sono rivelate irregolari. Il bonus, previsto dalla Finanziaria 2005, concede mille euro per ogni bimbo nato entro la fine dello scorso anno purché figlio di cittadini italiani o comunitari ed altri paletti come il reddito complessivo non superiore ai 50mila euro.