Bonus mobili Solo per chi ristruttura l'appartamento

Fino al 31 dicembre 2013, per le ristrutturazioni edilizie il tetto massimo di spesa è di 96mila euro di cui è detraibile il 50% in dieci anni. Beneficiari del provvedimento sono tutti coloro che hanno sostenuto spese di ristrutturazione a partire dal 26 giugno 2012. A tale provvedimento si aggiunge un bonus per mobili destinati all'arredamento di immobili ristrutturati. Per l'acquisto di mobili il tetto massimo di spesa è di 10mila euro di cui è detraibile il 50% in dieci anni. «Il bonus mobili così come consentirà di ridare slancio all'economia nel suo complesso - sostiene il presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero - rappresenta una bella notizia per i consumatori che da oggi avranno la possibilità di recarsi nei negozi di arredamento e scegliere la cucina, il salotto o il bagno dei propri sogni da inserire nell'immobile sottoposto a ristrutturazione».