Boom di adozioni e meno abbandoni

Sul tavolo dove siede Monica Cirinnà, la delegata del sindaco per i diritti degli animali, c’è Francesco, un meticcio di dieci anni, abbandonato ad agosto sulla Cristoforo Colombo. Il cane è stato salvato, grazie al soccorso dell’ambulanza per gli animali, attiva 24 ore su 24, finanziata dal capitano della Roma, Francesco Totti. Come Francesco altri 150 cani della città sono stati adottati ad agosto. «Per la prima volta a Roma il numero degli animali adottati è superiore a quelli abbandonati, e questo è il frutto di una cultura di civiltà». Così il sindaco Walter Veltroni ha commentato i dati relativi al boom di adozioni di agosto rispetto agli abbandoni, 142. «Su 115 segnalazioni di intervento per soccorrere cani, settanta - spiega Cirinnà - sono state causate da maltrattamenti e accattonaggio e 23 sono state le sterilizzazioni effettuate su cani liberi». Presso la Lipu, Lega italiana protezione uccelli, ad agosto sono stati ricoverati 479 uccelli selvatici, la metà dei quali è stata liberata o sta per essere reinserita nel suo habitat naturale. Il Bioparco ha, invece, accolto nello stesso periodo tre pitoni, 22 iguane, 56 testuggini dalla guance rosse, 12 testuggini terrestri, 3 furetti, 26 conigli nani e 12 anatre domestiche.