Boom di bancomat clonati in Liguria

L’ultima aggressione è avvenuta ieri sera: un autista dell’Amt costretto ad interrompere la corsa del mezzo pubblico, per tentare di sedare una rissa tra passeggeri che viene ripagato con una scarica di pugni sul volto. Lui, 56 anni, se l’è cavata con qualche lieve ferita, e i due violenti, una ragazza di 29 anni residente a Torino e un ventunenne della Repubblica Ceca sono stati fermati e denunciati per lesioni ed interruzione di pubblico servizio. Entrambi avevano precedenti penali. Ma questo è solo l’ultimo, come si diceva, episodio in ordine cronologico. Perché gli agguati al personale dell’Amt ormai purtroppo sono sempre più frequenti. I precedenti nel ponente genovese solo qualche settimana fa, quando in 48 ore sono finiti all’ospedale un controllore e due autisti. Al Cep un autista è stato picchiato da un passeggero e a fine agosto, una dipendente Amt ha guidato con un coltello sulla pancia impugnato da un immigrato.