Boom dei siti internet made in Italy

Agli stranieri piace l'Italia dell’ «it». Sono oltre ventiduemila i domini del Bel paese registrati da cittadini esteri. A guidare la speciale classifica sono i tedeschi, seguiti dagli inglesi. In pratica vanno forte i giochi di parole come look.at.it o buy.it. Lo rivela l'Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa. Il fascino dell'Internet made in Italy sugli stranieri è dovuto al suffisso «it» che piace molto: da look.at.it (in inglese, guardalo) a handle.it (maneggialo), mentre buy.it (compralo) è prediletto dagli italiani. «Si tratta di messaggi e slogan - conclude il Cnr - comprensibili a tutti coloro che masticano un po’ di inglese, la lingua di riferimento dei navigatori di tutto il mondo».