Boom di donne "malate" di sesso sono il 20% dei "sex addict"

Fino a poco tempo fa era una prerogativa quasi esclusivamente maschile, ma ormai la dipendenza da sesso riguarda sempre più anche le donne: si calcola che le donne che cercano il sesso in modo compulsivo siano oltre il 20% del totale dei &quot;sex addict&quot;<br />

Londra - Uomini ossessionati dal sesso? Non più. Fino a poco tempo fa era una prerogativa quasi esclusivamente maschile: celebri i casi di Michael Douglas e David Duchovny. Ma ormai la dipendenza da sesso riguarda sempre più anche le donne: si calcola che negli Usa e in Gran Bretagna (ma anche in Italia, secondo una stima della Siipac) le donne che cercano il sesso in modo compulsivo siano oltre il 20% del totale dei "sex addict".

Centri specializzati È il risultato di un’inchiesta della Bbc, che ha fatto emergere un numero impensabile di donne che si rivolgono ai centri specializzati per tentare di guarire da questa patologia. Centri come il Life healing Centre di Santa Fe, in New Mexico: chi vuole può curarsi lì, al prezzo non proprio modico di 30.000 euro per un mese di terapia. Le donne dipendenti dal sesso, come riporta l’inchiesta, vivono insieme nel campus in un bungalow in muratura rossa. Ci sono cinque camere da letto e ogni camera ha due o tre letti singoli. Non sono ammessi televisori, computer portatili, o telefoni cellulari. Le pazienti iniziano la loro giornata cantando tutte insieme "non è colpa tua".

Terapia di gruppo Poi sessioni di terapia di gruppo, con le donne che raccontano le loro esperienze. Come nel caso di Kandis, 20enne ex prostituta. "Ho iniziato a masturbarmi compulsivamente tre o quattro volte al giorno", racconta. Soprattutto "quando mi sentivo triste, arrabbiata o sconvolta". Ma c’è chi è passata a incontri reali, tramite le chat line, chi si è buttata nello scambismo, chi ha cambiato partner in maniera frenetica.

Abusi infantili
Molte hanno subito abusi sessuali da bambine. Un fenomeno drammatico che porta a emarginazione, a rischi per la salute, alla totale distruzione dell’autostima. E che la "malattia" sia in crescita anche in Italia, lo dimostra la nascita della prima clinica nostrana dedicata alla dipendenza da sesso. Si trova a Bolzano, ed ha potenzialmente un milione e mezzo di pazienti, quanti sono, secondo stime sicuramente imprecise per difetto, i sex addict italiani.