Il boom è finito Perde il 20,6%

Cell Therapeutics

Cell Therapeutics di nuovo sull’ottovolante. La società di biotecnologie italoamericana si è rimangiata i guadagni a doppia cifra, realizzati lunedì scorso grazie alla notizia dell’accordo con Novartis, dopo l’annuncio del collocamento di circa 23,12 milioni di azioni ordinarie per un controvalore di 40 milioni di dollari, nell’ambito di un’offerta nominativa. Dopo essere stato sospeso, il titolo è rientrato in negoziazione a Piazza Affari con un tonfo di oltre il 20% segnando un minimo di 1,37 euro. Ha chiuso poi a 1,41 euro, in calo del 20,65%. Il titolo è quotato anche a New York , dove, intorno alle 18,30 ora italiana, accusava perdite di oltre il 15% a 1,75 dollari. L’operazione, secondo una nota della società, dovrebbe chiudersi il 21 di settembre o intorno a quella data. Un portavoce in Italia ha precisato che si tratta di azioni nuove la cui emissione era stata autorizzata in precedenza e che sono state collocate negli Usa.