Boom idroscalo, in 20mila al mare di Milano

Dopo il successo dei campionati mondiali di wakeboard, grande folla anche nel fine settimana. Sport e relax, ma anche 15mila connessioni Internet che utilizzano la connessione gratuita

L'Idroscalo si riconferma, anche in questo weekend da «bollino rosso», il luogo del benessere, del relax e dello sport preferito dalle famiglie del Milanese e di Milano. Sono state, infatti, oltre 20mila le persone che hanno gremito il Parco e in particolare gli spazi verdi nonché la spiaggia dell'area balneabile che è stata attrezzata anche con vaporizzatori per mitigare il caldo estivo.
Numerosi anche coloro che hanno scelto di praticare attività fisica e in particolare gli sport d'acqua usufruendo di tutte le strutture regolarmente in funzione. Possibile approfittare anche del servizio gratuito di connessione a internet attivato dalla Provincia Sono state, infatti, più di 15mila le connessioni registrate in questo fine settimana la maggior parte delle quali nell'area dell'Idroscalo. L'iniziativa, promossa già dal 10 marzo scorso, ha l'obiettivo di garantire l'accesso libero e gratuito a Internet, tramite Pc o dispositivi di telefonia mobile (smart phone), sino a 100 metri dalle sue sedi. Grazie a questo sistema wi-fi, la Provincia di Milano estenderà, entro il 2015 e a partire dal "Corridoio di Expo", il servizio a tutti i Comuni e alle quasi 200 scuole superiori del Milanese. L'ottica è dotare i luoghi pubblici, come le sedi delle Amministrazioni, le biblioteche, i parchi e altri luoghi di aggregazione, di connessioni gratuite e libere per tutti. Attualmente i cittadini possono connettersi gratuitamente a internet in tutte le sedi cittadine della Provincia. Quali Spazio Oberdan (viale Vittorio Veneto 1), Idroscalo, via Principe Eugenio 53, via Corridoni 16 e piazza Castello 1.
"I servizi attivati costituiscono una tappa importante per la modernizzazione del territorio - spiega il presidente della Provincia Guido Podestà - La diffusione del wi-fi rappresenta, del resto, al pari della realizzazione della infrastrutture anticicliche che attendiamo da oltre quarant'anni, un importante passo verso la realizzazione nel Milanese di una smart city, cioè di un'area metropolitana intelligente. Il riferimento è a una società della conoscenza che preluda alla nascita di una Sylicon Valley del Milanese. Dobbiamo valorizzare il ruolo di deterrente alle crisi economiche globali ricoperto dalla Rete. Si tratta di un impegno che la Provincia di Milano intende sviluppare fino al 2015, anno di Expo, nell'ottica di trasformare il Milanese in un grande teatro della tecnologia finalizzata a estendere la società della conoscenza".