Boom di Raiuno Meocci: con Pupo ho fatto centro

da Milano

Un lunedì 19 settembre da incorniciare per la Rai cui l’Auditel ha assegna il 54,86% degli ascolti (con Mediaset al 33,08%). Con la finale di Miss Italia e il debutto di Pupo ad Affari tuoi, in particolare, il risultato più eclatante è stato quello di Raiuno, che in prime time ha ottenuto il 33%. La serata finale di Miss Italia, che ha visto la vittoria della piemontese Edelfa Chiara Masciotta grazie al televoto, ha avuto l’altro ieri una media di 9 milioni 281mila spettatori con il 47,04%. Poco prima Pupo, sotto lo sguardo benedicente della mamma, aveva avuto dalla sua una platea di 8 milioni 764mila spettatori (32,89%). Il 20 settembre di un anno fa, Bonolis aveva ottenuto il 34,35%, mentre il debutto del format, il 13 ottobre 2003, era stato seguito dal 26,27% di pubblico. Resta da verificare quanto abbia influito sul risultato la curiosità di vedere il conduttore per la prima volta alle prese con i pacchi resi celebri da Bonolis e cosa accadrà con il ritorno su Canale 5 di Striscia la notizia, lunedì prossimo.
Ovviamente entusiasta il commento di Alfredo Meocci, direttore generale Rai, a proposito dei numeri inanellati dal cantante-conduttore con Affari tuoi: «Sono felice per non essermi sbagliato su Pupo e il nostro impegno ora è quello di riuscire a consolidare questo risultato. Non era facile, appena insediato nel mio incarico, dover scegliere tra le varie opzioni in campo per sostituire Bonolis alla conduzione di Affari tuoi. Ho deciso subito di puntare su Pupo, senza tentennamenti. Qualcosa mi diceva che era la persona giusta per quel ruolo. Sono molto contento di non essermi sbagliato».
Sull'exploit di Pupo interviene anche Marco Bassetti, di Endemol, la società che possiede i diritti del format: «Se c'erano previsioni nefaste è solo perché in Italia, e solo in Italia, si ha l'abitudine di pensare al conduttore come deus ex machina di un programma. Si ritiene che un conduttore possa risolvere tutto a prescindere dal format. E in genere è proprio così che arrivano le delusioni. Nel caso di Affari tuoi al contrario la forza del format prevale, come dimostrano gli esiti del programma in tutto il mondo».