Boom di vacanzieri in Lombardia: i laghi fanno il pieno di turisti

Il turismo estivo in Lombardia ha un giro d’affari di 1 miliardo e 75 milioni di euro. E, strano ma vero, La Lombardia (8,4% delle preferenze) è la terza regione preferita dai vacanzieri dopo la Toscana (11,1%) e l’Emilia Romagna (8,5%). Mesi di picco luglio (oltre 600mila presenze) e agosto (quasi 900mila). Ad agosto il costo medio della vacanza è 757 euro, 132 euro in più rispetto al mese precedente. Tra i clienti gli stessi lombardi, più presenti al lago (39,6%) e in montagna (28,6%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Unioncamere. Sono stati raccolti vari dati anche sulle abitudini estive dei milanesi: se fino a qualche anno fa partivano prevalentemente in agosto, ora tendono a sfruttare tutto il periodo estivo e la meta prescelta è sicuramente il mare. La più gettonata rimane l’area del Mediterraneo, soprattutto la Grecia, nonostante la crisi che la sta attraversando. Seguono, a pari merito, la Spagna con le sue isole Baleari e Canarie e l’Italia. La vacanza dura una settimana o al massimo due e si parte in famiglia o in coppia. La spesa media va dai 1.000 - 1.500 euro a persona, fino ai 3mila euro per i più benestanti.