Bordighera, frana minaccia la villa di «mister Tod’s»

Il maltempo ha fatto la sua ricomparsa in Liguria, portando, specie nelle località dell’entroterra, freddo pungente, neve e interruzioni della viabilità. In particolare, un movimento franoso lungo il tratto dell’Aurelia di Bordighera, all'altezza di Madonna della Ruota, ha messo a rischio l’integrità della villa dell'industriale Diego Della Valle; nella zona è stato disposto il transito a senso unico alternato e il divieto di circolazione per i mezzi pesanti con stazza superiore alle 3,5 tonnellate. A dare l'allarme, intorno alle 12 e 30, è stato il personale che custodisce la villa di «mister Tod’s»: i custodi avevano già segnalato uno smottamento a ridosso di un muraglione che costeggia il terreno della proprietà. Nell’entroterra savonese, intanto, un manto bianco spesso circa dieci centimetri aveva avvolto il monte Beigua e il Colle del Melogno. Nel levante, è nevicato quasi senza interruzione sull’intero arco appenninico, dalla Val d’Aveto alla Val di Vara. Sul Monte Maggiorasca la neve ha toccato i 70 centimetri di spessore, a Rocca d’Aveto 45 centimetri, al Passo del Tomarlo 40 centimetri e a Santo Stefano 10 centimetri. Ottima l’accoglienza da parte degli sciatori di fondo sulle piste del Penna, Pian Pendini e Pratobello. In giornata, infine, è stata riaperta la provinciale 6 di Isoverde, a senso unico alternato regolato da semafori, dopo i lavori per circoscrivere la frana caduta nel giorno di Santo Stefano. Il servizio meteo, comunque, prevede un ulteriore peggioramento per i prossimi giorni, con un sensibile abbassamento delle temperature.