Bordighera tra vino e vignette

Le opere dei più noti vignettisti italiani saranno protagoniste, al Palazzo del Parco di Bordighera, dal 20 al 25 aprile, per la seconda edizione di «Vino e Vignette», l'evento che coniuga i vini 'doc' del Ponente ligure (Rossese, Vermentino, Pigato e Ormeasco) con la satira.
«Vino e Vignette» approda alla seconda edizione - ha commentato Giovanni Bosio,sindaco di Bordighera, ieri mattina, durante la presentazione della rassegna - con tutte le garanzie per diventare un appuntamento di rilevante successo».
La manifestazione si snoda tra degustazioni guidate di vino, incursioni semiserie sul vino e dintorni, aperitivi in musica, lezioni di cucina e tavole rotonde. «Per la crescita e la promozione del territorio - ha aggiunto Beatrice Parodi, presidente della Camera di Commercio di Imperia - penso sia di fondamentale importanza contribuire a tutte quelle iniziative, come questa, che mirano alla crescita dell'offerta di qualità nella nostra provincia».
L'inaugurazione di «Vino e Vignette» è stata fissata, alle 18 di venerdì, nel viale dei Giardini del Palazzo del Parco. L'evento, organizzato dal Comune di Bordighera, con Confcommercio e Camera di Commercio, prenderà subito il via con un aperitivo dedicato allo spettacolo a cui parteciperà il Teatro delle Forme. Il teatro, infatti, insieme al jazz, scandiranno gli appuntamenti enogastronimici con spettacoli che si svolgeranno tutti alle 21.15 presso il Centro culturale Chiesa Anglicana. Spazio anche alla cucina con le lezioni tenute da grandi chef di Bordighera nella Sala Rossa del Palazzo del Parco. Le vignette, con il totale coinvolgimento della città, saranno esposte nelle vetrine dei negozi che hanno aderito all’iniziativa.