A bordo anche Galileo

Fra gli obiettivi delle missioni Nasa, anche quella di trasportare materiali spaziali; la prima operazione di questo tipo fu la Sts-6 del Challenger, nel 1983: venne portato in orbita il Tdrs, ovvero Tracking and data relay satellite. Nel 1989 è stata la prima volta di una navicella appartenente al progetto dell’Interplanetary explorer: durante la missione Sts-30 venne rilasciato il radar Magellano diretto verso Venere, seguito da Galileo (obiettivo: il pianeta Giove) nell’ottobre dello stesso anno e da Ulysses nel 1990, con meta le regioni polari del Sole.