A bordo per un’escursione culturale: nuova risorsa per turisti e battellieri

Una cultura in navigazione come strumento originale di lettura della costa, con esperti, studiosi e artisti»: l'iniziativa è promossa da Farida Simonetti, della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Liguria, che per il quarto anno firma l'appuntamento dal 12 luglio al 23 agosto con «Per mare, di villa in villa». La rassegna è realizzata sui battelli della Società Trasporti Marittimi «Golfo Paradiso» di Camogli, che aggiunge ai tradizionali collegamenti un programma di iniziative culturali. «Confermiamo l’enorme successo degli anni scorsi - spiega l'ideatrice della rassegna -, successo che ha indotto a ripetere alcune proposte e introdurre novità». A partire da 12 luglio con un'ora di navigazione per conoscere «Grandi Alberghi e Ville della Belle Epoque nel golfo del Tigullio» con Caterina Olcese della Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Liguria, che assieme alle fotografie di Patrizia Traverso presenta il secondo volume della collana «Per mare» diretta da Farida Simonetti, Sagep Editore. Il libro ricostruisce la storia delle architetture private e alberghiere del Tigullio e delinea la nascita del turismo internazionale d'èlite tra Portofino e Rapallo. Tra le novità di quest'anno un'ora in battello lontani dai rumori della costa con «Un mare di…silenzio», immersi nella natura al largo di Punta Chiappa con l'insegnante di yoga Michela Roccatagliata (19 luglio). Mare e battello binomio perfetto anche per scoprire l'«architettura contemporanea e l'archeologia industriale nel Porto di Genova». Il viaggio, commentato da Giovanna Rosso del Brenna, docente di archeologia industriale all'Università di Genova e alla Cattolica di Milano, ripercorrerà la storia dalla Fiera alla pista sull'acqua dell'aeroporto tra gru, edifici industriali manipolati e ristrutturati (26 luglio). Riconfermata il 9 agosto la conferenza di illustrazione delle «Ville tra eclettismo e razionalismo tra Genova e Camogli» con Gianni Frantone e Matteo Fochessati della Wolfsoniana Fondazione Regionale per la Cultura e «Un mare di…stelle» per leggere il cielo guidati da Enzo Gaggero e Giampiero Barbieri dell'Associazione culturale «Il Sestante»di Chiavari (16 agosto). Conclude la manifestazione il 23 agosto: «Un mare…di musica». «Calata delle reti»per un pescato di musiche per voci e strumenti al largo di Camogli, Porto Pidocchio, Calata dell'Oro, San Fruttuoso e Portofino, secondo un progetto di Tiziana Canfori. Info e prenotazioni: 0185.772091.