Borghezio, graffito da 600 euro

Rischia di costare caro, anzi carissimo, l’ultimo siparietto a Mario Borghezio, l’eurodeputato leghista che qualche tempo fa dopo l’assoluzione di alcuni islamici per terrorismo internazionale fu sorpreso a scrivere su un muro la scritta «Forleo vergogna». Il pm di Milano ha chiesto una multa di 600 euro per imbrattamento di cose altrui e la sentenza è attesa per il 22 ottobre. Come si ricorderà, il gip Clementina Forleo il 24 gennaio 2005 scagionò il marocchino Mohamed Daki e quattro tunisini definendoli guerriglieri e non terroristi. La sentenza fece scalpore e fu convalidata anche in secondo grado ma la Cassazione stabilì che il processo andava rifatto. In giudizio stavolta arrivò la condanna dei quattro islamici.