Borghezio non si fa prendere dal gioco

Una nuova battaglia per l’attivissimo Mario Borghezio. Questa volta nel mirino dell’europarlamentare leghista c’è la scarsa trasparenza delle estrazioni del Lotto. Borghezio fa appello all’Europa, con un’interrogazione alla Commissione Ue, perché si torni alle vecchie dirette televisive dell’uscita dei numeri vincenti. E denuncia la «palese violazione da parte dello Stato italiano dei principi di trasparenza», perché i giocatori non hanno la possibilità, come invece succedeva in passato grazie ad alcune trasmissioni, di assistere in tempo reale all’estrazione. Per Borghezio, non solo gli utenti devono accontentarsi di una voce «fredda» che elenca i numeri e di un «freddo» schermo su cui leggerli, ma si devono fidare di una comunicazione che arriva diverso tempo dopo l’estrazione. Con tutti i rischi e la poca chiarezza.