Borghi: «Inizio soddisfacente»

«È stato un inizio molto soddisfacente - dice Renato Borghi, vicepresidente vicario dell’Unione del commercio, a proposito di questa prima giornata di saldi. Abbiamo registrato un buon afflusso di consumatori e, parallelamente, di vendite sia in centro che in periferia. Successo che «vale doppio» se consideriamo il fatto che la città è ancora semideserta . Una riflessione che vale la pena di fare è che il successo di oggi (di ieri, ndr) conferma ancora una volta la fiducia che i milanesi hanno verso questo tipo di iniziative: i clienti hanno aspettato che cominciassero i saldi per andare effettivamente a comprare articoli di abbigliamento, pelletteria e calzature. Forse si può iniziare a parlare di un’inversione di tendenza per quanto riguarda i consumi, testimoniata anche dalle vendite del periodo natalizio». Rispetto all’anno scorso, Borghi sottolinea come sia difficile fare dei confronti: «L’anno scorso la prima giornata di saldi cadeva di sabato, quest’anno, sabato ci sarà il blocco del traffico, mentre domenica è prevista la deroga. Vedremo cosa accadrà. La novità del 2006 è che anche gli uomini sono andati a fare shopping».