Borghi, il pupillo di Berlusconi sulla panchina del Cile

L’argentino Claudio Borghi, ex centrocampista argentino acquistato dal Milan nell’87, il pupillo di Berlusconi scaricato al Como da Arrigo Sacchi, è il nuovo ct della nazionale cilena. Succede al suo connazionale Marcelo Bielsa. Il tecnico e l’Associazione nazionale calcio professionale (Anfp) hanno raggiunto un accordo economico dopo una prima offerta a Borghi di uno stipendio di 1,2 milioni di dollari l’anno poi elevata a 1,5 milioni di dollari. Borghi guiderà il Cile nelle gare di qualificazione al mondiale del 2014.