Borghini: «Grande sfida per la Lombardia»

«Così attiriamo risorse e rilanciamo l’economia»

«La più grande sfida di governo per la Lombardia ma anche per l’intero Paese». Gianpiero Borghini quasi non sta nella pelle: perché lui, come assessore alla Casa e alle Opere pubbliche della Regione, nel progetto crede veramente tanto: «Certo, è l’occasione giusta per rilanciare la competitività di questa piattaforma economica e sociale al centro del Nord Italia». «È una questione di governo cruciale - dice Borghini -. Se non riusciamo a risolverla, rischiamo di far perdere al Paese un importante treno per uscire dalla crisi economica. E poi questo è un test per sondare la capacità di governare in modo nuovo e innovativo il territorio lombardo». Più competitività ma non competizione: «Non dobbiamo confrontarci con qualcun altro e stilare graduatorie - aggiunge -. La competitività è la capacità intrinseca di un territorio di confrontarsi con se stesso, di trovare i propri punti di forza per migliorarli. Non basta spingere l’economia e investire, vanno anche attuate politiche capaci di attirare risorse, competenze e uomini intorno a obiettivi di valore».