Borriello contro il Torino vuol battere il record

Non c’è solo il deferimento al Genoa dalla parte della Federazione ad infiammare la tifoseria rossoblù nel match di oggi pomeriggio al Ferraris contro un Torino a caccia di punti salvezza.
Marco Borriello infatti non solo insegue il titolo di capocannoniere del campionato, ma vuole superare anche il record di segnature realizzate in serie A da un giocatore del Grifone. Il record è di Guglielmo Trevisan e resiste da ben 65 anni. Allora, torneo 42-43, Trevisan ha siglato 20 gol. Borriello è a quota diciotto, ma in sei gare ha la possibilità di diventare il bomber più prolifico nella storia del Genoa: «Voglio fare altri gol per me e per la squadra. Possiamo toglierci ancora qualche soddisfazione e la matematica non ci toglie la possibilità di sperare in un posto Uefa. Sappiamo che è difficilissimo ma ci proveremo». E Borriello ha un pensiero particolare anche per Preziosi: «È quello che ha creduto i me, giocherò soprattutto per lui».
Intanto Gasperini, che essendo squalificato verrà sostituito in panchina dal suo vice Bruno Caneo, ha fatto la formazione: Rubinho in porta, difesa a tre con Bovo, Lucarelli e Criscito, a centrocampo Rossi e Fabiano sulle fasce, in mezzo rientra Milanetto appoggiato da Konko essendo Juric fermo per infortunio. In avanti Borriello supportato da Sculli e Leon. Il tecnico rossoblù opta per la miglior formazione possibile: «Abbiamo le possibilità di incrementare la nostra classifica e vogliamo far felici i nostri tifosi che saranno in tati allo stadio – ha detto Gasperini – per questo gioca chi sta meglio. Mi dispiace per Masiero che poteva ritagliarsi un po’ di spazio, ma purtroppo si è fatto male ad una spalla». Sono attesi oltre 25 mila spettatori.