Borriello fa gli scherzi in tv

Domenica sera era a Controcampo sorridente dopo la bella prova di San Siro, ma quelle voci sullo scambio di Sms tra la sua Belen e Bobo Vieri lo hanno fatto andare su tutte le furie. Marco Borriello sta vivendo un momento magico con la maglia del Genoa, sogna una maglia azzurra che nell'ambiente della Nazionale danno per imminente, ma non riesce a capacitarsi di come siano uscite fuori certe voci. E così è stata la sua stessa fidanzata Belen Rodriguez a smentire la liason con il bomber della Fiorentina fidanzato con la velina Melissa Satta. «Questa storia è priva di ogni fondamento. Non c'è stato nessuno scambio di Sms, - ha dichiarato la soubrette argentina dal settimanale Tu in edicola mercoledì - lo conosco appena. E poi sono così felice per il mio primo disco che non ho voglia di rovinare questo momento». Musica per le orecchie del bel Marco tanto che la Rodriguez ha rincarato la dose: «Marco e io stiamo benissimo, siamo superfidanzati e questa è l'unica verità». E allora se così stanno le cose Borriello può tornare a preoccuparsi solo di gonfiare la rete e magari di fare qualche scherzo agli amici.
Come successo domenica sera proprio negli studi di Controcampo su Italia Uno Diritto di Replica. Nel corso della trasmissione condotta da Alberto Brandi, Borriello, forte dell'amicizia che lo lega a Maurizio Mosca, ha infatti scherzosamente suggerito al popolare giornalista di chiamare il portiere della Juve Belardi, in collegamento video, con il titolo di avvocato. Il mago del pendolino ha subito abboccato salvo poi sentirsi dire simpaticamente dallo stesso Belardi di avere ancora qualche esame da sostenere, non però per la laurea in legge bensì per la licenza media. La gag si è conclusa con lo show finale di Mosca che ha cercato di smascherare Borriello tra gli applausi dello studio. Applausi che l'attaccante rossoblù aveva strappato anche a San Siro. La sconfitta con il Milan è già archiviata con la sensazione che là davanti il capocannoniere del Grifo meriti una spalla più adeguata. Leon è dato in recupero, già ieri si è presentatato a Pegli e a metà settimana dovrebbe aggregarsi in gruppo, ma intanto il mercato ribolle. La trattativa tra Mauro Esposito (Roma) e il Napoli si è arenata e il Genoa è tornato alla carica mentre sono imminenti le cessioni di Coppola e Di Vaio.
Oggi, intorno all'ora di pranzo, davanti al Ferraris gli amici di Vincenzo Claudio Spagnolo ricorderanno nel tredicesimo anno dalla sua uccisione.