Borriello regala al Genoa un sorriso Dal dischetto batte un Parma cotto

I rossoblù vincono dopo oltre due mesi e superano gli emiliani in classifica

Borriello dopo il gol viene sommerso dai compagni, si crea una piramide umana, Paro gli si avvinghia al collo e Sculli fa il saltatore in alto volando su tutti loro. Peccato che colpisca con una violenta gomitata allo zigomo il malcapitato Paro, costretto a lasciare il campo in stato confusionale e portato poi in ospedale per gli accertamenti del caso (fortunatamente negativi). La ripresa diventa un’autentica battaglia, con colpi proibiti dati e presi dai giocatori in campo, un nervosismo sempre più accentuato, insieme alla pressione del Parma, abbastanza sterile per la verità, che ha fatto il possibile per raggiungere il pareggio. Ma un po’ le parate di Rubinho, un po’ la mira sbagliata di Corradi e compagni e tanto anche l’incapacità offensiva degli emiliani, hanno permesso al Genoa di raggiungere la vittoria attesa da troppo tempo. Per il Parma continua l’astinenza dai punti in trasferta (2 in 17 giornate), mentre preoccupante è apparsa anche la sterilità offensiva del Genoa che, Borriello a parte, ha visto Leon e Sculli vagare come fantasmi. Partita nella partita il duello tra Paci e Borriello: durissimo in campo, con abbraccio al termine.
\