Borsa, Milano in caloMale anche le europeeSpread sopra i 500

Piazza Affari chiude la giornata con il segno meno, seguita dalle altre piazze del Vecchio Continente. Lo spread oltre quota 500

La giornata di Piazza Affari chiude di nuovo con il segno in meno, con uno dei risultati peggiore d'Europa. L'Ftse Mib cala del 2,04%, seguita dalla caduta del Cac francese, che perde l'1,59%, dal cedimento dello 0,55% del mercato londinese e dello 0,89% di Francoforte.

Tra i titoli spicca per negatività Unicredit, che lascia il 14,45%, in una seduta in cui la banca ha dovuto sopportare la pressione dell'approvazione del piano d'azione da parte del cda, che ha previsto un aumento di capitale di capitale da 7,5 miliardi di euro dal prossimo lunedì. Più volte fermato in asta di volatilità, il titolo ha chiuso a 5,41 euro, come non faceva - dicono gli esperti - dal 1992. Trai pochi titoli in rialzo Fiat Industrial (+1,28%), mentre Fiat scende nonostante il +37% di vendite registrate da Chrysler negli Usa a dicembre.

Lo spread torna ad avvicinarsi alla soglia dei 500 punti, chiudendo a 501 e facendo segnare durante la giornata un massimo di 505 punti.