In Borsa prezzi record per l’energia elettrica

La carenza di gas, la forte domanda dovuta al clima freddo e la spinta ai prezzi che viene dalle altre Borse elettriche europee ha fatto segnare un nuovo record dei prezzi dell’energia anche alla Borsa italiana. Nella quinta settimana del 2006, da lunedì 30 gennaio a domenica 5 febbraio, il prezzo medio d'acquisto dell'energia ha infatti segnato un nuovo massimo assoluto pari a 79,87 euro per megawattora, in aumento di 1,52 euro/Mwh rispetto alla settimana precedente (più 1,9%) e più alto del 33,7% rispetto alla corrispondente settimana del 2005. L'energia elettrica scambiata alla Borsa elettrica, rileva il Gestore del mercato elettrico (Gme), è stata pari a 4,4 milioni di Mwh in flessione dello 0,9% rispetto alla settimana precedente ma in crescita del 3,4% rispetto alla corrispondente settimana dell'anno scorso; stabile la liquidità media settimanale attestatasi a 63,2 per cento. Il prezzo zonale medio di vendita è risultato in aumento in tutte le zone ad eccezione della Sicilia (-1,9%), variando tra 77,57 euro/Mwh della Sicilia e 80,14 euro al megawattora del Nord.