«Borsa quotata entro fine anno»

Capuano

I vertici della Borsa Italiana contano di quotare la società entro l’anno. A formulare l’auspicio è l’amministratore delegato della stessa Borsa Italiana, Massimo Capuano, a margine dell’evento «Star Conference 2006». «La procedura ce la deve dettare la Consob e i tempi gli azionisti - ha spiegato - ma speriamo di fare la quotazione entro l’anno». Il 90% degli azionisti di Borsa Italiana sono i principali istituti di credito italiani, in particolare il terzetto composto da San Paolo Imi, Unicredit e Mps insieme detiene il 40%. Advisor di Borsa sono stati nominati Ubs, lo Studio Chiomenti, per quanto riguarda il fronte legale, e McKinsey su quello industriale. Borsa Italiana ha intanto comunicato che il controvalore degli scambi giornalieri al Segmento Star ammontava a fine gennaio 2006 a 1,2 milioni di euro, contro i circa 300mila euro dell’aprile 2001, quando esordì il segmento.