Fra borse e cellulari l’asta degli oggetti smarriti

Chiavi di casa, occhiali da vista e da sole, sciarpe e foulard, non troverete solo questo all’asta degli oggetti smarriti, ma un bottino molto più ricco. Gioielli, elettrodomestici, macchine fotografiche, insomma, oggetti di valore e no che normalmente vengono dimenticati dai turisti sui tram e metropolitane o distrattamente abbandonati sulle panchine delle stazioni o sui sedili dei treni. Ma anche banconote scivolate fuori da qualche tasca, monete cadute dai portafogli, collanine scivolate inavvertitamente dal collo di qualche signora. Qualcuno ha un valore economico, qualche altro affettivo come può averlo il libro preferito di un pendolare che qualche volonteroso ha poi riconsegnato all’ufficio Oggetti smarriti del Comune.
Ecco allora che oggi alle 9.30 alla sala vendite della Sivag a Redecesio di Segrate (via Milano 10) verranno messi all’asta vestiti, borse usate, valigie, scarpe, ombrelli, caschi, biciclette, libri, una lavatrice. Domani sarà la volta di macchine fotografiche, cellulari, navigatori, calcolatrici e palmari.
Appuntamento sempre alle 9.30 anche venerdì per il bottino più ghiotto dell’asta: verranno infatti battuti e venduti al miglior offerente monili in oro, gioielli di piccola bigiotteria. Non solo, verranno battuti anche soldi: monete e banconote estere fuori corso, francobolli e occhiali.