Le Borse Ue volano:Milano supera il 4%Spread Btp-Bund giù

Nella scorsa ottava i principali indici europei avevano registrato cali compresi tra -3,7% e -6,58%. Adesso le Borse tentano il rimbalzo

Avvio di settimana al rialzo con le Borse del Vecchio Continente rimbalzano sulla scia delle voci su nuove misure per risolvere la crisi del debito europeo. Mentre nella scorsa ottava i principali indici europei avevano registrato cali compresi tra -3,7% e -6,58%, i mercati europei tentano il colpo di coda con rialzi superiori al 4% grazie alla fiducia in un intervento più deciso dei leader europei per risolvere la crisi del debito dell'Eurozona.

Bene in particolare le banche sull’ipotesi che il fondo Efsf possa garantire i Bond dei paesi a rischio, nei portafogli degli istituti di credito, tra il 20 e il 30%. Gli occhi sono poi rivolti al Belgio sia per l’asta di titoli di stato dopo il taglio del rating sovrano, sia sull’idea che questo possa favorire una soluzione per Dexia. Aiuta poi i listini l’intonazione positiva dei futures americani che beneficiano anche della buona partenza delle vendite al dettaglio nel ponte del giorno del Ringraziamento. Su Piazza Affari l’indice Ftse Mib, trascinato soprattutto dai bancari e dai titoli dell’energia, balza sopra il 4%. Tra le blue chip in evidenza Unicredit (+6,2%), Saipem (+6%) e Intesa Sanpaolo (+5,8%).

In Italia è in calo lo spread tra i Btp e i Bund tedeschi che questa mattina sono scesi a 485 punti base. Il differenziale di rendimento tra Italia e Germania sulla scadenza decennale ha aperto a quota 499 punti, sui livelli fatti registrare nella chiusura di venerdì scorso. Nel giro di meno un'ora, però, ha fatto registrare un leggero rialzo oltre la soglia dei 500 punti, salvo poi iniziare a scendere. Il rendimento sulla scadenza decennale italiana è al 7,15 per cento.