Borse "verde-anthurium" e il made in Italy della stilista venuta dall'Est

Aleksandra Badura, creativa di origine polacca sbarcata nella capitale con la nuova collezione di borse, festeggia il suo primo anno a Roma con il modello Ladylike

Lo chiama «verde-anthurium», Aleksandra Badura. E la stilista di origine polacca sbarcata nella capitale con la nuova collezione di borse, lo elegge colore-firma del suo marchio. Che festeggia il suo primo anno a Roma, nell'elegante boutique di via Mario de' Fiori, con un evento in cui presenta la nuova collezione Primavera Estate 2015 e lancia, in particolare, il modello «Ladylike» dal successo internazionale, aggiornato nelle proporzioni. Questo verde speciale, dalla tonalità elegante e intensa di significati, ritorna nella confezione delle singole borse come nel packaging e per la speciale occasione è protagonista degli allestimenti del locale: in vetrina come all'interno, scenografiche strutture in bambù, tralci di edera e di orchidee, anthurium e stilemi botanici fanno da suggestiva cornice cromatica. Per la misura mini della preziosa borsa «Ladylike» vengono utilizzate lussuose pelli di lucertola con livrea, pitoni dalla finitura iridata, karung e vitellini laminati,che si armonizzano alla palette vivace di stagione. E anche qui, ecco il verde che ritorna spesso.

Badura nasce a Roma nel 2012 dall'intuizione di questa giovane creativa dell'Est, spirito eclettico e viaggiatrice instancabile. Il suo entusiasmo per il Made in Italy, tutto viene da casa nostra, si traduce in una collezione di accessori di alta gamma, dal design rigorosamente handmade. Borse grandi e piccole, portafogli e porta assegni: tutti oggetti ispirati ad un concetto di lusso colto, insofferente alle logiche passeggere del trendy commerciale e forti di una lavorazione esclusiva, di volumi originali e pellami tra i più pregiati. Nel flagship store il primo anniversario dall'apertura Roma, si festeggia dunque con una clientela cosmopolita, attenta al dettaglio, ai valori di artigianalità, alla volontà di custodire gli antichi saperi del Made in Italy.