Bortolazzi: «Quei due ci mettono nei guai»

«Certi giocatori ti mettono in difficoltà, io e Donadoni avremo grossi problemi se quei due andranno avanti così», a parlare è Mario Bortolazzi vice commissario tecnico della Nazionale su Marco Borriello e Antonio Cassano i due giocatori che stanno illuminando la Genova del pallone. Uno sfonda a suon di gol, l'altro incanta con il pallone incollato ai piedi come usasse il bostik, così che gli azzurri possano pensare a loro per il prossimo europeo: «Borriello ad Udine ha segnato due gol splendidi- spiega Bortolazzi -, il primo soprattutto, è ottima fattura, da attaccante di razza. È una stagione particolare per lui, ha trovato un allenatore ed una società che gli hanno dato fiducia». Discorso analogo per le perle di Cassano con la maglia della Sampdoria che il vice di Donadoni ha visto dalla tribuna del «Ferraris» domenica pomeriggio: «Antonio sta ritrovando entusiasmo e voglia, le capacità le ha sempre avute - continua -. Alla Samp c'è l'entusiasmo giusto e una squadra che lo segue facendolo emergere come un leader e lui si sta esaltando».
Alla fine della stagione, prima o in concomitanza con Euro 2008 e la loro possibile chiamata in Nazionale, si dovrà decidere anche il futuro dei due attaccanti, quale consiglio arriva da Bortolazzi? «Non sono certo io che posso scegliere il loro futuro. Credo che Borriello debba capire che in una grande dovrebbe accettare il turn over e un ruolo da comprimario. Sarebbe un peccato perché la voglia di emergere è stata quella che fino ad oggi lo aveva limitato. Per Cassano il discorso è più complesso e preferisco non dare consigli, dico solo che la terapia Sampdoria su di lui sta funzionando».
Cassano, intanto, rimarrà orfano del suo compagno di reparto Bellucci. Ieri gli esami clinici hanno riscontrato una lesione mediale parziale del menisco del ginocchio sinistro. Al momento è scongiurato l'intervento, anche se la prossima settimana si dovrà sottoporre a nuovi accertamenti. Il giocatore verrà sottoposto a fisioterapia ma rischia comunque uno stop prolungato. Per Atalanta-Sampdoria è stato designato Ciampi di Roma.