Il Borussia va in fuga. Ma il Bayern si è svegliato

I gialloneri di Dortmund battono l'Amburgo per 2-0 e si porta a +7 su Magonza (ancora ko) e Bayer Leverkusen. Quarto posto per la sorpresa Friburgo, ma risale il Bayern Monaco: bavaresi trascinati da Gomez nel 3-0 sul Norimberga Ancora in gol Huntelaar per lo Schalke 04

FURIA E FUGA. Bisognava attendere la dodicesima giornata della Bundesliga per assistere al primo vero tentativo di fuga in campionato. Là davanti, in vetta, si fa sfocata per le inseguitrici la sagoma giallonera del Borussia Dortmund, che con 7 punti di vantaggio comincia a credere davvero nel Mannschaft. D'altronde, dopo la vittoria per 2-0 nell'anticipo contro l'Amburgo (reti del solito Barrios e della rivelazione giapponese Kagawa), tutti i numeri sono con i campioni d'Europa del '96: miglior attacco con 29 reti e soprattutto difesa quasi imbattibile con soli 7 gol al passivo. Il Pallone d'Oro Matthias Sammer - stella della squadra - sarebbe orgoglioso.
INSEGUITORI ZOPPICANTI. Ha fatto invece malissimo al Magonza sorpresa di inizio campionato il ko nello scontro diretto. Dopo un paio di mesi vissuti e giocati al top, infatti, i renani incappano in un nuovo ko interno per mano dell'Hannover e vengono raggiunti al secondo posto dal Bayer Leverkusen, che supera 1-0 il Sankt Pauli solo nel finale. Bene il Bayern Monaco, che all'Allianz Arena liquida il Norimberga con un secco 3-0 nel segno di Mario Gomez (doppietta e rigore sbagliato). I bavaresi si affacciano così nella zona alta della classifica a quota 19 punti: pochi se confrontati con i 31 del Borussia capolista ma abbastanza per pensare di acchiappare a breve la coppia Leverkusen-Magonza. Sorprende invece il Friburgo, che sale al quarto posto battendo l'Hoffenheim. Solo pareggi per le grandi deluse di questo inizio stagione. Il Wolfsburg di Diego, avanti per 2-0 con i soliti Grafite e Dzeko, si fa raggiungere in casa dallo Schalke (ancora in rete Huntelaar), mentre il Werder Brema prossimo avversario dell'Inter - forse scottato dal recente 6-0 incassato dallo Stoccarda - limita i danni e si accontenta di uno scialbo 0-0 casalingo contro l'Eintracht. Vero harakiri, infine, per lo Stoccarda: avanti 3-0 sul campo del Kaiserslautern, la squadra di Camoranesi e Molinaro in venti minuti si fa raggiungere per un 3-3 di istanbuliana memoria. Colpaccio del Borussia Moenchengladbach, che a Colonia vince il derby dei disperati per 4-0 e abbandona l'ultimo posto in classifica.
MARCATORI E PROSSIMO TURNO. Sempre primo in classifica cannonieri il greco Gekas, che per il suo Eintracht ha già siglato 11 reti in 12 partite. Segue il senegalese Demba Cissé, che a tempo scaduto sigla il decimo gol in stagione che vale i tre punti per il Friburgo. In rete sabato anche Dzeko, al suo ottavo centro. A quota 7 gol salgono invece Barrios (Borussia Dortmund), Gomez (Bayern Monaco), Huntelaar (Schalke 04) e Grafite (Wolfsburg). Tutti sabato gli appuntamenti centrali della 13esima giornata: il Borussia Dortmund fa visita al Friburgo in grande forma, ma il big match di giornata è quello di Leverkusen tra le Aspirine e il Bayern Monaco. Derby tra deluse quello di Gelsenkirchen tra Schalke e Werder Brema.