Boscagli: «Un colpo anche per anziani e disabili»

«I tagli che il Governo intende fare sul settore sanità coinvolgeranno non solo gli ospedali ma anche i servizi ad anziani e disabili: le Rsa sono finanziate con il fondo sanitario. Per quanto concerne il welfare, la mannaia si è già abbattuta da tempo sul settore, tanto che Regione Lombardia è intervenuta con risorse proprie per 70 milioni di euro». È il quadro tratteggiato dall’assessore alla Famiglia Giulio Boscagli, preoccupato per l’impatto dei tagli. «Vogliamo condividere insieme - sottolinea - principi e azioni per una riforma complessiva del sistema». Secondo Boscagli l’attuale impianto di protezione sociale mostra ormai dei limiti, sia da un punto di vista economico, sia rispetto alla risposta ai nuovi bisogni. Per la Lombardia, ricorda, è in programma un ripensamento ampio che sarà sancito da una nuova legge regionale di riforma.
Commenti

moris136

Ven, 06/07/2012 - 12:37

La Spesa è Sempre Più Esagerata ,perchè Molti Immigrati Portano In Italia Anziani E Disabile Che Noi Manteniamo.