Il Boss esclude Milano dal tour europeo

Bruce Springsteen non includerà il capoluogo lombardo nelle date del tour italiano. Fimi: "Il solco tra Milano e la musica si amplia
sempre più"

Milano - Milano sempre più ai margini dei grandi live musicali europei. La Fimi, la federazione che raggruppa l’industria musicale italiana, interviene con un duro commento sulla decisione di Bruce Springsteen di non includere la città di Milano nelle date del tour italiano.

"Il solco tra la città di Milano e la musica - ha osservato il presidente di Fimi Enzo Mazza - si sta ampliando sempre di più; è difficile pensare che una città che si aspetta di organizzare l’Expo si trovi sempre di più ai margini nei grandi eventi live europei, un segnale preoccupante che denota un’assoluta mancanza di visione strategica della città e che avviene mentre il mondo assiste in diretta ad un grande concerto di star per Obama a Washington".

Le date in Italia È la settimana di Bruce Springsteen: venerdì prossimo uscirà infatti nei negozi il nuovo album Working on a dream, con 12 nuovi brani più due bonus track, registrato con la E Street Band e Brendan ÒBrien, che ha prodotto e mixato l’album. Working on a dream, il 24esimo album di Springsteen, è stato registrato ai Southern Tracks di Atlanta ed alcune parti del disco sono state prodotte a New York, Los Angeles e nel New Jersey. Il Boss ha anche comunicato le tre date italiane del suo tour mondiale, che si terranno tutte nel mese di luglio: il 19 allo Stadio Olimpico di Roma, il 21 all’Olimpico di Torino e, infine, il 23 allo Stadio Friuli di Udine.