Bossi e Tremonti si commuovono per il Santo Padre

da Pavia

È rimasto sorpreso e commosso. Umberto Bossi, insieme alla moglie e ai tre figli, era seduto ieri mattina in prima fila a lato del palchetto papale, nel giardino del Policlinico San Matteo. Al momento di lasciare l’ospedale, il Papa si è avvicinato al leader della Lega. «È arrivato così all’improvviso che quasi non lo riconoscevo – ha raccontato Bossi –. Sono rimasto secco e anche lui non si aspettava di vedermi. Una cosa improvvisa sia per me sia per lui». Bossi ha infine apprezzato l’accenno alla famiglia fatto ieri dal Papa: «Senza famiglia non resta più niente».
Oltre a Bossi, era presente anche l’ex ministro Giulio Tremonti. È stata infatti sua moglie, Fausta Beltrametti, a dare il benvenuto a Benedetto XVI a nome dei malati del Policlinico. «Vedere il Papa è stata una grandissima emozione e una grandissima esperienza», ha commentato Tremonti.