Bossi jr a Brescia sulle orme di papà

Il tempo necessario lo toglierà al già poco «tempo libero» di cui dispone. Ma il viceministro per le Infrastrutture, il leghista Roberto Castelli, 63 anni, non lascerà il suo incarico di governo nel caso venga eletto sindaco di Lecco. «Sì - ha dichiarato Castelli, la cui candidatura è stata ufficializzata ieri dalla Lega -, non è possibile lasciare proprio in questo momento il ministero: ci sono molte cose da fare. Cercherò di fare tutte e due le cose rinunciando a quel poco tempo libero che ho». Ed è stato lo stesso Castelli a ufficializzare ieri un’altra candidatura celebre nelle file del Carroccio: quella di Renzo Bossi, il figlio del Senatùr, che correrà per un posto al consiglio provinciale di Brescia: «Credo che sia un gesto di coraggio - ha dichiarato Castelli - per un ragazzo di 20 anni presentarsi agli elettori. Tanto di cappello».