Bossi jr ci riprova. Senza Cattaneo

Vade retro politica. Almeno per un giorno. Renzo Bossi (nella foto), il secondogenito del leader leghista Umberto, ha ripetuto ieri la prova orale dell’esame di maturità, così come disposto - dopo l’ispezione ministeriale - dalla commissione esaminatrice che nel luglio scorso lo aveva bocciato. Ma questa volta, per non rischiare, ha presentato una tesina di fisica, al posto di quella su Carlo Cattaneo e il federalismo che quattro mesi fa non gli aveva portato fortuna. «Questa volta niente politica, ho portato una tesina di fisica», ha scherzato Renzo Bossi dopo la prova. L’esame, cominciato un po’ in ritardo a causa della nevicata, si è svolto lontano dai riflettori. Bossi jr. è arrivato al Collegio arcivescovile Bentivoglio di Tradate accompagnato solo da alcuni amici. Al termine è sembrato abbastanza tranquillo. Il risultato si conoscerà, probabilmente, oggi.