Bossi: "Rivedere la legge sui pentiti"

Il ministro delle Riforme Umberto Bossi pensa che la legge sui pentiti vada rivista. A margine di una visita al presepe di Palazzo Marino a Milano, il capo del Carroccio ha risposto "per me sì" a chi gli chiedeva se la legge debba essere modificata. "Berlusconi non penso vada in giro a mettere bombe - ha detto -. Diciamo che la mafia si è un po' arrabbiata perché noi abbiamo fatto leggi pesantissime contro la mafia e quindi si è mossa e si sta muovendo". La Lega Nord è aperta a riforme condivise, ha poi sottolineato Bossi ricordando però che la sua riforma costituzionale che prevedeva "la diminuzione del numero di parlamentari fu bocciata dalla sinistra". "Può darsi - ha osservato - che si sia pentita e sia d'accordo a fare una legge comune per cambiare alcune cose". Per il Senatur "le riforme costituzionali non sono ad personam ma servono a cambiare il Paese".