Bossi: «Silvio ha sbagliato argomenti in tv»

da Busto Arsizio (Varese)

Nelle recenti apparizioni televisive Silvio Berlusconi «non ha toccato i punti giusti, gli argomenti giusti elettorali», che sono anzitutto «la famiglia omosessuale, il voto agli extracomunitari, due cose su cui fare spazzar via i partiti». Ne è convinto il leader della Lega Nord Umberto Bossi, che ieri sera si è presentato a sorpresa alla settima Festa Nazionale della Lega Lombarda a Busto Arsizio. Secondo Bossi le apparizioni di Berlusconi in tv non sono troppe, «perché se, non esagerando, ma dicendo le cose giuste attacca sulla famiglia omosessuale e sul voto agli immigrati, probabilmente per la sinistra sarebbe molto dura arrivare alle elezioni». Bossi è pessimista sul posticipo dello scioglimento delle Camere: «Anche se il Parlamento venisse sciolto in ritardo, temo che non si riuscirebbe ad approvare più niente».
Nessuna polemica sul rinvio della legge sull’appello da parte di Ciampi: «Se ha ritenuto di rinviarla, Ciampi è libero di rinviarla. È nel suo potere, è nella sua facoltà quindi in democrazia ognuno fa secondo le facoltà che ha». Per la Lega Nord, in vista delle elezioni politiche, «sarà una campagna dura, perché io ci sarò molto meno, sono stato ammalato e non è ancora finita, quindi i miei dovranno arrangiarsi da soli». E a chi gli chiede se non riesce a stare senza la Lega, risponde: «È la Lega che non riesce a stare senza di me».