Bot, rendimenti ai massimi

Le vicende borsistiche di questa settimana e la volontà di investire sul breve termine hanno favorito l’asta di ieri del Tesoro, specie per quanto riguarda i Bot a sei mesi. I titoli in asta hanno visto crescere ancora il rendimento, attestatosi al 2,949%, massimo dall’ottobre 2002. Buona anche la richiesta del Ctz a 2 anni, con il rendimento pressoché invariato al 3,30%. Nessuna novità di rilievo sul mercato secondario, dove i prezzi dei Btp subiscono alterne correzioni, ma arretra pure il Bund, a 116,77, in calo di 5 punti.