Botta e risposta Algebris-consumatori

Botta e risposta tra consumatori e Algebris. Adusbef e Federconsumatori hanno presentato alla Procura di Milano un esposto sulla lettera del fondo alle Generali chiedendo di valutare l’apertura di un procedimento per turbativa sui mercati. Le associazioni chiedono che venga accertato se ci siano state «speculazioni» con possibili guadagni «anche del fondo Algebris e dai suoi misconosciuti azionisti». Adusbef, inoltre, ha chiesto alla Consob ed alla Fsa (autorità di Borsa inglese), di rendere noto, l’elenco dei soci Algebris. Puntigliosa la replica del fondo riconducibile a Davide Serra. Algebris ribadisce la correttezza delle procedure seguite. La sede alle Cayman Islands, dice Serra, è usuale per i fondi che raccolgono investimenti da soggetti di vari Paesi (comprese alcune società di gestione italiane) per evitare la doppia tassazione. Quanto ai soci non c’è alcun obbligo di comunicazione che anzi sarebbe una violazione delle usuali regole di riservatezza.