Botte e nasi rotti: sgominata a Prato la gang delle bulle

Provocavano le loro coetanee, tutte diciassettenni, durante lo «struscio» in centro fino a innescare una rissa: per questo due ragazze di 17 anni sono state denunciate per lesioni dalla questura di Prato al termine di un’indagine su alcuni episodi di bullismo al femminile avvenuti nel centro storico. Le indagini hanno puntato l’attenzione su un gruppo di ragazze e in particolare su due, ritenute le più violente. Secondo quanto appreso, le due prima provocavano le coetanee poi innescavano la rissa e le picchiavano. In un caso, hanno scagliato la vittima contro la vetrina di un negozio. Nessun motivo era alla base degli episodi, ma da quanto scoperto le due agivano in proprio o su «mandato» di altre ragazze che intendevano così regolare inimicizie e piccoli screzi. L’inchiesta è nata dopo che una studentessa era stata picchiata, senza alcun motivo, ed era stata ricoverata per la frattura del naso. Da questo episodio la polizia è risalita ad altri fatti avvenuti tutti durante i week end a partire dal gennaio.